L'ARCHIVIO

L'Archivio Diocesano è composto di tre archivi:

  1. L'Archivio Aulico
    L'Archivio Aulico contiene il carteggio del principato vescovile fino al 1803. Fino alla metà del Seicento non è possibile fare una chiara separazione tra le competenze secolari e quelle spirituali del vescovo. Questo archivio, quindi, contiene anche materiale di rilevanza per la storia ecclesiastica.
     

  2. L'Archivio del Concistoro/della Curia vescovile
    L'Archivio del Concistoro/della Curia vescovileil carteggio dei vescovi quali possessori della giurisdizione spirituale e dei loro uffici.
     

  3. L'Archivio del Capitolo della Cattedrale
     

Ci sono, inoltre, un'ampia raccolta di documenti sulla vecchia sezione tedesca della diocesi di Trento (ca. 1818-1964), lasciti e parti dell'Archivio del seminario minore „Johanneum“ a Tirolo.

 

Per ulteriori approfondimenti storici cf.:

Erika Kustatscher, Das Diözesanarchiv Brixen, in: Philipp Tolloi (a cura di), Archive in Südtirol. Geschichte und Perspektiven. Archivi in Provincia di Bolzano. Storia e prospettive (Veröffentlichungen des Südtiroler Landesarchivs. Pubblicazioni dell‘ Archivio Provinciale di Bolzano 45), Innsbruck 2018, 293–316.

 

Panoramica dei fondi (si consiglia di usare le abbreviazioni proposte)

 

L‘ Archivio Aulico (H.A.)

  • Pergamene (Urk.), periodo: 888–1849, circa 1700 unità, da citare con la data e (se esistente) il numero O. A.

  • Pergamene del cosiddetto Archivio della Mensa (MA), periodo: 1312–1786, 1730 unità

  • Atti di Corte (HA), periodo: circa 1250–1900, Serie I e II, la prima HA (circa 28.000 unità), la seconda HA II (al momento 4150 unità, verrà progressivamente completata). Da citare col numero corrente e, se un fascicolo contiene più di un documento, con la data del rispettivo documento.

  • Atti del cosiddetto Archivio della Mensa (MA), periodo: circa 1450–1938, circa 1780 unità

  • Verbali del Consiglio di Corte (HRP), periodo: 1515–1802, 147 volumi

  • Registratura del Consiglio di Corte (HR), periodo: 1444–1802, 89 volumi. Separatamente alcuni volumi „Stiftsregistratur“ e „Haus- und Hofprotokolle“ del secolo XVIII.

  • Decreti (Dekr.), periodo: 1582–1801, 52 volumi

 

L‘ Archivio del Concistoro/della Curia vescovile (K.A./OA)

  • Pergamene (Urk.), periodo: 1145–1986, circa 1530 unità, da citare con la data.

  • Verbali del Concistoro (KP), periodo: 1630–1829, 155 volumi

  • Libro delle minute (KB), periodo: 1631–1830, 120 volumi

  • Fondazioni, periodo: 1611–1924, 121 volumi

  • Atti (KA I), serie I (secondo i distretti pastorali), periodo: tardo Medio Evo fino agli inizi dell‘ Ottocento, circa 1580 unità

  • Atti (KA II), serie II (ordine cronologico per annate, ad un secondo livello per materia (fascicolazione originaria), periodo: 1831–1975, circa 6830 unità

  • atti (KA III), serie III (fondo misto), periodo: circa 1200–1968, circa 4100 unità

  • Verbali delle visitazioni (VP), periodo: 1570–1806, circa 60 unità

  • Manoscritti (Hs.), contiene tra l’altro: Registri delle ordinazioni, dispense matrimoniali, investiture, periodo: 1323–1969, circa 175 unità

  • Atti personale (PA), molto lacunoso, periodo: 1856–1985, circa 375 unità

  • Conti della chiesa di tutta la vecchia diocesi di Bressanone, 1860-1935 circa, 1148 unità

  • Fondo Josef Gargitter

  • Lascito parziale Hans Schoefl, maggio 1945–dicembre 1946

 

L‘ Archivio del Capitolo della Cattedrale (DKA)

  • Pergamene (Urk.), periodo: 1194–1954, circa 5400 unità

  • Atti, periodo: circa 1170–2002, circa 4440 unità

  • Verbali del Capitolo (DKP), periodo: 1481–1903 (con lacune nell‘ Ottocento), 55 volumi

  • Urbari (Urb.), periodo: circa 1350–1806, 90 unità

  • Manoscritti, periodo: circa 1330–1900, 520 unità

  • Pergamene dell‘ Ospedale di Santo Spirito (HKS), periodo: 1170–1845, 790 unità

  • Atti dell‘ Ospedale di Santo Spirito (HKS), periodo: 1420–1980, circa 250 unità

  • Urbari dell‘ Ospedale di Santo Spirito risp. Seminario maggiore (HKS), periodo: 1419–1818, 168 unità

  • Un esteso archivio musicale, per la cui consultazione si deve fare riferimento al Répertoire International des Sources Musicales (RISM), che può essere utilizzato gratuitamente online.

USO DELL'ARCHIVIO DIOCESANO

L'Archivio Diocesano nella Hofburg di Bressanone è di proprietà della Diocesi di Bolzano-Bressanone; secondo la sua natura di diritto civile è un archivio privato. Combina tre collezioni: l'Archivio della Corte, l'Archivio del Concistoro/Ordinariato e l'Archivio del Capitolo della Cattedrale.

Per la consultazione dell’Archivio Diocesano si raccomanda di prenotare la visita con almeno una settimana di anticipo. Ciò può essere effettuato per email (archiv@hofburg.it) indicando anche il campo di ricerca.​

 

Orari d'apertura

Lunedì-mercoledi, ore 8.15–16.45​​​

ATTENZIONE:

Dall'8 agosto 2022 al 18 agosto 2022 l'archivio sarà chiuso agli utenti.

Indirizzo

Archivio Diocesano Bressanone

Piazza Palazzo Vescovile 2

I-39042 Bressanone

+39 0472 801166

archiv@hofburg.it

​​​

Risarcimenti

Per l'uso dell'Archivio diocesano è prevista una tassa d'uso.

 

Biglietto settimanale

€ 10,-

(Consente l’uso dell’archivio per tre giorni di lavoro nel corso di un anno)

 

Biglietto mensile

€ 25,- 

(Consente l’uso dell’archivio per 14 giorni di lavoro nel corso di un anno)

 

Biglietto annuale

€ 50,-

(Consente l’uso dell’archivio in tutti i giorni, nei quali l’archivio è aperto al pubblico)

 

Per le fotografie che vengono pubblicate vanno pagati € 40,00 per ogni originale, previo il permesso della direzione dell’archivio.

ATN_4934_001_edited_edited.jpg