Bressanone nelle vedute del passato

Bressanone, la città sede del Principato vescovile solcata dai fiumi Isarco e Rienza, è al centro di questa mostra. Numerosi disegni e stampe mostrano le sue vedute, singoli edifici e svariati motivi tratti dai suoi dintorni. I fogli esposti si distendono lungo l’arco di secoli, dalla più antica veduta incisa a stampa di Bressanone, del 1588, sino all’inizio del XX secolo. Molto di ciò che mostrano rimane invariato per circa 300 anni, ma numerosi sono anche i cambiamenti che vi vengono registrati.

Bressanone
incisione su rame/acquaforte di Matthäus Merian i. V.
1649

Per anni Wolfgang Hellrigl (†) e Martina Stanek hanno collezionato vecchie vedute di Bressanone e dei suoi immediati dintorni, creando così una ricchissima raccolta. I risultati delle loro ricerche sono stati pubblicati in un volume del 2002, dal titolo Brixen in alten Ansichten. Una versione digitale di questa loro collezione è oggi consultabile presso la stazione digitale del Museo Diocesano. Una scelta a rotazione dei fogli a stampa e dei disegni della collezione Stanek/Hellrigl è inoltre sempre esposta in originale nel museo.

Orario d’apertura della mostra
15.3.–31.10.2019
martedì a domenica
ore 10–17
Venerdì Santo, 19.4.2019, ore 10–14