Arte medievale

L’arte del Medioevo, su cui già si era focalizzata l’attenzione all’epoca dell’istituzione del museo (1900 ca.), rappresenta il maggior patrimonio del Museo Diocesano per quantità di oggetti e per la loro rilevanza. L’iconografia romanica del Cristo su diversi crocifissi è largamente presente nella collezione, che però racchiude non meno di una dozzina di madonne tardoromaniche e del primo Gotico. L’iconografia mariana del periodo gotico è poi illustrata da alcune cosiddette “Belle Madonne” nonché nelle Pietà. Dopo la metà del XV secolo un artista compare per la prima volta con il proprio nome, il Maestro Leonardo di Bressanone, ed esce così da quell’anonimato che aveva caratterizzato l’arte del Medioevo. Nel percorso si ammirano quindi opere provenienti dalle botteghe di Michael e Friedrich Pacher e di Hans Klocker. La scultura tardogotica e la pittura su tavola sono ampiamente rappresentate nella collezione, ad esempio da una serie di maestri di fama quali Michael Parth, Jörg Lederer, Vigil Raber e Hans Leinberger. La raccolta medievale comprende infine anche altri oggetti notevoli quali pitture su vetro, arredi liturgici, tessuti e manoscritti.

Heimsuchung_Mariens_Detail
Visitazione (particolare)